Menu

Biografia

Biografia

BIOGRAFIA

Giovanni Menada nasce a Reggio Emilia nel 1954.

Cresce in confidenza con gli animali e la natura, oltre che le matite, i colori e la storia dell’arte; la mamma aveva frequentato l’Accademia di Brera negli anni Venti.

Viene mandato a studiare in collegio a Bologna, poi a Verona.

Durante le estati si imbarca come mozzo su mercantili che trasportano carbone dalla Russia.

Nei primi anni Settanta i viaggi a Londra, Parigi e New York.

Intraprende il mestiere di pittore dipingendo i primi quadri ad olio.

Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma nel corso di scultura nel 1978, modellando la creta  e scolpendo il legno.

Vive e lavora a Roma come stampatore di grafica e impara la tecnica dell’incisione. Viene a contatto e frequenta l’ambiente culturale ed artistico della città.

Svolge il servizio civile presso la segreteria del WWF Italia nella capitale.

Si occupa di botanica e realizza impianti di irrigazione automatica per terrazze urbane.

Viaggia in estremo oriente (Cina, Malesia, Indonesia, Tailandia, Filippine). Risiede per lunghi periodi a Parigi.

In un’officina di Cavriago, negli anni Ottanta, inizia a lavorare il ferro e l’acciaio con la tecnica dello sbalzo, imparata da fabbri battilastra esperti del mestiere.

Allestisce le prime mostre personali (Reggio Emilia, Roma, Milano) e collettive (Ferrara, Bologna, Parigi, Valencia, Nizza, Graz).

Dagli anni Novanta si interessa anche di design, creando mobili, progettando arredamenti, stand fieristici (Bologna, Monaco, Parigi, Los Angeles) e allestimenti per esposizioni tematiche (Roma); si occupa di comunicazione e grafica industriale, progetta giostre, collabora alla progettazione di parchi acquatici e a tema, realizza scenografie teatrali.

Ritagliando i battistrada dalle ruote e con l’acciaio specchiante lavora a opere ispirate alle pozzanghere.

Si occupa sempre di giardini e sviluppa un progetto di riqualificazione ambientale, da lui ideato, che ha come fulcro il ripopolamento delle farfalle: “Aurora Butterfly’s Refilling”, riscuotendo un notevole interesse nazionale ed europeo.

Inizia a produrre, verso la fine degli anni Novanta, gioielli con la tecnica dello sbalzo e a cera persa.

Dal Duemila elabora con il pianista e compositore Marcello Mazzoni alcuni concerti per musica e immagini. Comincia a studiare pianoforte.

Nel 2010 realizza lo stato d’animo di un pesce fuor d’acqua in ferro e acciaio, alto cinque metri e opere sul tema del brodo sbalzando dei tegami.

Crea un capocielo in acciaio che evoca il soffio del vento dello Spirito Santo sull’altare della cripta del Duomo di Reggio Emilia.

Si interessa di fisiognomica e dipinge centinaia di ritratti immaginari all’acquerello di un popolo inesistente.

Nel 2014 allestisce una mostra sul tema delle armi, un piccolo arsenale di piombo steso ad asciugare come il bucato.

Attualmente vive e lavora a Reggio Emilia e a Casalini (Brindisi).

 

BIOGRAPHIES IN OTHER LANGUAGES – Click on your language to read the translation

Biography English // Biografìa Español // Biographie Française // Biografia Português // Biographie auf Deutsch

Biografi på Svenska // Türkçe Biyografi

Share

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!